Viaggi di Elena

È ben difficile, in geografia come in morale, capire il mondo senza uscire di casa propria. (Voltaire)

La storia della statua della libertà

statua-1024x714

La costruzione

1865 Francia – Versailles
E’ ora di cena e lo scultore francese Bertholdi ed il futuro senatore Laboulaye discutono riguardo un regalo da fare in segno di amicizia agli Stati Uniti.
Il dono avrebbe dovuto simboleggiare l’amicizia tra i due paesi e l’indipendenza conquistata dai popoli.
Fu così che prese forma la Statua della Libertà.
La Francia si impegnò a costruire la statua, mentre gli Stati Uniti si occuparono del basamento.

La Statua della Libertà ha origini che arrivano dall’Egitto e dall’amore dello scultore verso l’opera del Colosso di Rodi, da lui visitato molte volte.
Lo scultore nel 1870 realizzo’ la prima bozza in bronzo e successivamente una in gesso, la prima è esposta a Parigi nel parco Acclimattion.

Nel 1879 l’architetto Viollet le Duc venne a mancare; a lui subentro’ il famoso Gustave Eiffel ( da cui prende nome la famosa torre parigina) e realizzò lo scheletro della statua in ferro, conferendogli così un’ottima solidità.
La costruzione terminò il 4 Luglio 1884 e l’inaugurazione avvenne a Parigi, celebrazione in cui la Statua venne consegnata al governo degli Stati Uniti.
Rimaneva solo da organizzare il trasporto a New York di una statua così imponente.
Servirono 214 casse contenenti 350 pezzi di statua, era il 17 giugno 1885, la nave della marina francese “Isere” venne accolta con un colpo di cannone a salve dalle altre navi americane presenti nella baia dell’Hudson River.

L’inaugurazione in quel di New York avvenne solo 28 ottobre 1886 con il presidente Cleveland, una cerimonia in grande dove 15 colpi di cannone a salve salutarono la statua montata.
DSC_0112

Il Significato della Statua della Libertà

Miss Liberty è ancora oggi una delle principali attrazioni a New York grazie al suo significato;
la statua è vestita di una toga ( 15 mila spilli in ferro la fanno sembrare vera) della giustizia, mentre sta per pestare le catene della schiavitu’.
Sul capo troviamo un diadema a 7 raggi che simboleggiano i 7 mari ed i 7 continenti.
Nella mano destra troviamo la fiaccola che simboleggia il fuoco della libertà.
Mentre a sinistra troviamo la tavola con sopra incisa la data dell’indipendenza americana.

Caratteristiche

La Statua della Libertà è imponente, è alta 93 metri considerando il basamento, pesa circa 160 tonnellate.
All’interno 354 gradini permettono di raggiungere le 25 finestre della corona e, una persona alla volta, anche le finestrelle della fiaccola.
Ma c’è di più, la Statua si muove! Questo fenomeno è dovuto ovviamente alla struttura che è in ferro e al vento che la fa oscillare anche di 7 cm.

Curiosità

L’isola che ospita la statua si chiama Liberty Island, ma fino agli anni ’50 si chiamava isola di Bedloe.
Il vero nome dell’opera è “Libertà che illumina il mondo”.
La struttura è di rame, il colore verde è dovuto alla salsedine.
Non è l’unica al mondo, ci sono infatti riproduzioni a Las Vegas, Tokyo e, come detto sopra, a Parigi.
E’ ispirata alla statua romana della Libertà.
Miss Liberty ha i piedoni, porta un 879 di scarpe.
Pare venga colpita da 600 fulmini ogni anno, guardate questo scatto pazzesco di un fotografo che ha colto l’attimo nel 2010!
20101013_c5_daily

La Statua è rivolta verso il mare per accogliere i nuovi arrivati.

DSC_0149

Dal 1900 la Statua della Libertà e’ diventata il simbolo degli immigrati che arrivavano via mare e la prima cosa che vedevano dopo giorni di navigazione era la proprio Statua della Libertà.

Gli immigrati da lì venivano scaricati e sottoposti ad accurate visite mediche su Elly’s Island: oggi è possibile cercare negli archivi digitali i propri parenti immigrati negli USA, basta digitare il proprio cognome ed il gioco è fatto. La visita al museo merita alcune ore del vostro tempo a New York.

Informazioni turistiche
Liberty Island è raggiungibile solo tramite traghetto da Battery Park, costo per passeggiare sull’isola ed entrare al museo degli immigrati di 18 Dollari a persona.
Per entrare nel basamento è necessario fare la prenotazione online con molti mesi d’anticipo, non è possibile acquistare biglietti in loco.
Durante la mia visita ho passeggiato intorno alla statua per ben due ore, senza mai stancarmi di osservarla, davanti, di fianco, da dietro seduta su una panchina mentre mi gustavo un hot dog ed alla mia sinistra Manhattan affacciata sull’Hudson River che offriva scorci indimenticabili.

DSC_0135 - Copia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: