Viaggi di Elena

È ben difficile, in geografia come in morale, capire il mondo senza uscire di casa propria. (Voltaire)

Isola di Pantelleria una scoperta vicino a casa

L’isola è di origine vulcanica, superficie 82 kmq, più vicina alla Tunisia che alla Sicilia (70 km contro 120).

Come studiavo a scuola in quel periodo, l’isola in alcuni punti aveva ancora fenomeni di vulcanesimo secondario come acque calde, soffi e fumi.
La costruzione tipica di questa isola è il dammuso.
Pantelleria sembra piccola, ma ci sono tantissime attrazioni che faranno volare la vostra settimana di villeggiatura.

Preparatevi a farvi dei fanghi nello specchio di Venere, un lago di origine vulcanica.
Raccogliete il fango (puzzolente) dal fondo del lago, cospargetevelo addosso e lasciatelo asciugare, poi toglietelo: la pelle ringrazierà ed è una esperienza rigenerante.

Arco dell’elefante raggiungibile via mare e via terra.

caletta-pantelleria-elefant
L’arco è creato dalla lava e sembra la proboscide di un elefante che beve dal mare.

Fermatevi anche alle sorgenti termali Gadir, piccole vasche scavate nella roccia dove l’acqua può raggiungere i 50°.

Per avere una visione completa dell’isola vi consiglio i 3 tour, barca, pulmino per visitare le calette, pulmino per visitare il centro dell’isola.
Noi li abbiamo fatti tutti con il mitico Tonino, conosciutissimo qui.
Se volete davvero conoscere l’isola rivolgetevi a lui, lo troverete al Cossyra hotel.

Un gran soggetto siciliano che ricordo ancora oggi con grande piacere per questo motivo:
mia nonna, come tante, non sapeva nuotare, anzi temeva l’acqua, ma qui Tonino riuscì a farle fare il bagno.
Cosa che lasciò a bocca aperta mia madre che mai avrebbe pensato di vedere mi nonna a bagno oltre le ginocchia.
E non la fece entrare da una spiaggia, no!
Eravamo a fare il giro in barca “il Brigantino”, arrivammo vicino a dei massi vulcanici bollenti che erano in acqua e ci fermammo per un bagno.
Tonino fermamente convinto, mise il salvagente in vita a mia nonna e in 15 minuti la trovai a bagno in mezzo al mar mediterraneo, sorridente e allo stesso tempo un pò timorosa. Tonino rimase vicino a lei tutto il tempo stringendole la mano.
Un momento bellissimo.
Un altro toccante ricordo riguarda sempre lui, che canta una canzone romantica davanti a una grotta con eco.

caletta-vulcanica-panteller pantelleria-caletta

 

La gita via mare fu bellissima, per le scoperte geografiche,  bei paesaggi ecc… quella via terra fu per me assai traumatica.
Il mio primo scontro con le meduse…aggredita due volte in un pomeriggio.
Eravamo a cala levante, bellissima anche per chi ama fare escursioni subacquee, un gran bel bagno rovinato da me, maldestra, e da loro piccole e urticanti.
Avevo delle pinne lunghissime e pesanti che dopo un utilizzo intensivo di 2 giorni mi facevano male alle caviglie, così mi fermai un attimo aggrappandomi a un gommone per riposarmi, quando improvvisamente mi ritrovai circondata.
Ero piccola e presa dal panico, senza pensare, presi una direzione a tutta velocità e cercai di uscirne:
il risultato fu urla, una medusa al collo, una sulla spalla e una nella coscia.

L’uva qui cresce in un modo straordinario, all’interno di fosse scavate nella terra ed è bassa perchè qui c’è tanto vento.

pantelleria
Questa è la vista dal nostro hotel Cossyra, fantastico! Ve lo consiglio!
Voglio ringraziare Tonino per la disponibilità, le belle gite, per aver fatto fare il bagno alla nonna per la prima volta in 70 anni, per avermi fatto guidare la barca spiegandomi come tenere l’orizzonte, grazie ancora a Tonino per l’ultima sera a casa sua dove ha cantato per noi sulla sua terrazza dalla quale si dominava l’isola al tramonto.
GRAZIE
pantelleria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 dicembre 2014 da in Viaggi Italia.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: