Viaggi di Elena

È ben difficile, in geografia come in morale, capire il mondo senza uscire di casa propria. (Voltaire)

Terre scozzesi

 

 

 

Metà giugno, iniziano i 7 giorni alla scoperta dell’umida Scozia!

Arriviamo all’aeroporto di Bologna pronti per prendere il volo KLM diretto a Glasgow con scalo ad Amsterdam.

Il viaggio non inizia molto bene, volo in ritardo di 3 ore, questo comporta ovviamente la perdita della coincidenza.

Arrabbiati e sconfortati ci sediamo con tutte le nostre borse, ma lei no; mamma scorrazzava qua e la per l’aeroporto borbottando sempre più a voce alta.

I suoi sforzi servono a poco … ci riconoscono il danno causato regalandoci i due voli in prima classe.

Ci imbarchiamo sull’aereo e per la prima volta oltrepasso la tendina grigia…quella che mi aveva sempre incuriosito.

Ero in prima classe…poltrone larghe e in pelle, sedili distanti dove potersi stendere ben bene…bellissimo se non fosse stato per il freddo!

Sembrava di essere in frigo…terribile.

Vedendoci piuttosto infreddoliti ci portano dei panni di lana e un cuscino.

Viaggio piuttosto rilassante, quasi troppo breve.

Arriviamo ad Amsterdam dove abbiamo la conferma che prima di 8 ore non ci sarà un volo per Glasgow.

E quindi che si fa?

Si prende il treno e si va a fare una passeggiata ad Amsterdam!

Lo ricordo ancora, uscii dalla stazione e vidi una distesa di biciclette che non finiva più, era un panorama meraviglioso.

Non avevamo programmato quel giro quindi, presi un pò alla sprovvista, saliamo su una carrozza che ci mostra le parti più caratteristiche della città!

Il mio motto è: un viaggio è ben riuscito se volevo vedere 100 ed ho visto 101.
Mi pare che questo fuori programma sia un perfetto 101.
 
Dopo una bella gita torniamo in aeroporto e prendiamo il volo per Glasgow.
Scozia!
Recuperati i bagagli ci dirigiamo verso il noleggio auto…erano le 11 di sera ed eravamo molto stanchi, questo ha reso la guida a sinistra ancora più difficile.
Non so come, ma arriviamo in hotel MA…avevano dato via la stanza perchè eravamo in ritardo…nella sfortuna ci comunicano che l’hotel a fianco ha ancora qualche camera libera… buona notte.

Immagine 161 Immagine 162 Immagine 203 Immagine 207

Paesaggi da mozzare il fiato, era verde morbida, acqua limpida il tutto reso ancora più magico dal sole e le nuvole che corrono veloci.

Immagine 208 Immagine 253Appena usciti dal traghetto veniamo accolti da un uomo con il kilt, costume scozzese. Immagine 257 Immagine 292 Sperduti per strette strade di campagna scozzesi bloccati in mezzo ad un gregge di pecore Immagine 298 Immagine 299 Castello di Fort William
Immagine 301 Immagine 349 Immagine 351
Castello Di Balmoral
Giardino bellissimo, serre ben curate, una piccola delusione è che si può visitare solo la pista da ballo.
Rimane aperto fino al 31 Luglio, dopo arriva la Regina e niente più turisti.

Immagine 376 Immagine 381 Immagine 399

Inverness Castle Glamis, monumentale.
Si possono visitare molte stanze davvero ben tenute, questo grazie ai propietari che ci
vivono tutto l’anno.
Immagine 406

Immagine 409
Immagine 412 Immagine 413

La pecora Dolly al  museo nazionale scozzese.
Un pecorone direi, primo animale clonato in mezzo ad altre scoperte della scienza.

Immagine 421 Immagine 433
Edimburgo, a vedere the Royal Mile

Immagine 442

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 novembre 2014 da in Senza categoria.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: