Viaggi di Elena

È ben difficile, in geografia come in morale, capire il mondo senza uscire di casa propria. (Voltaire)

Friuli Venezia Giulia – Ai confini

pontebba3 073 pontebba 2009 403
Paesaggi da cartolina, al primo posto il Monte della Madonna del Lussari.
“ho un vero debole per il Monte Lussari, d’inverno è un’importante e freddissima meta sciistica, d’estate invece è il luogo ideale per lunghe passeggiate. Spesso può capitare di vedere ragazzi che si lanciano giù per le piste da sci con il parapendio.”
Sopra Tarvisio, si prende una telecabina da Camporosso, 15 minuti e si arriva a 1750 mt.
Il Santuario è meta di molti pellegrini.
La particolarità di questo luogo è la posizione, situato su tre confini: Italia, Austria e Slovenia…preparatevi, i vostri telefoni impazziranno.
Ci sono diversi percorsi che partono da qui.
Si può arrivare ad arrampicarsi sulle Dolomiti, ad un certo punto le rocce richiedono piedi esperti.
pontebba3 091
Al secondo posto i laghi di Fusine, in un contesto alpino i laghi si trovano a circa 920 metri slm.
Meta per gli amanti delle passeggiate, percorsi per tutte le gambe.
Si può arrivare a camminare anche sul ghiacciaio, il percorso è un pò faticoso, ma ne vale veramente la pena.
Ci si arriva imboccando il sentiero dopo il rifugio Zacchi, rifugio carinissimo costruito in legno e con le finestre rosse, davvero caratteristico.
pontebba 2009 335
Al terzo posto il lago del Predil, situato tra il confine con la Slovenia ed il Paese di Cave del Predil, a circa 900 metri slm.
Da non perdere la visita alle Cave del Predil.
Il paese fantasma, ci sono stata diverse volte da piccola e poi ci sono ritornata a 18 anni, ma niente; quel paese mi fa venire sempre la pelle d’oca.
“La chiusura delle miniere ha segnato per il paese l’inizio di una profonda crisi occupazionale che ha portato ad un notevole calo demografico. Dai 2.100 abitanti del 1968 Cave del Predil è passata ai circa 400 abitanti odierni.”
pontebba 2009 342
pontebba 2009 269
Al quarto Sella Nevea, dopo un tragitto su di una strada non poco tortuosa, si raggiunge il paesino.
Consiglio un pomeriggio al parco avventura, ci sono percorsi per tutti, per i bambini, per adulti principianti ed esperti.
Pontebba, ho sempre dormito qui con la mia famiglia: chi conosce questo paesino di 1000 abitanti? Praticamente nessuno,  Pontebba si trova ai piedi del Passo del Pramollo.
Fino al 1919 il paese era diviso dal fiume; segnava il confine italo-austriaco dividendo il paese in due comuni: Pontebba e Pontafel.
Particolarità: ogni anno in paese c’è una festa, della quale non ricordo il nome, e  si fa il tiro alla fune proprio sul ponte; Pontebba VS Pontafel.
Pontebba_Ortseinfahrt_Osten_08092007_01
(questa foto è di wikipedia)
la causa di questo amore sconfinato per questi luoghi?
Mio padre è cresciuto a Pontebba ed ha origini friulane.
infatti abbiamo il cognome di un paese li vicino. Passo del Pramollo, il passo di 1500 mt collega il Friuli all’Austria.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 novembre 2014 da in Viaggi Italia.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: