Viaggi di Elena

È ben difficile, in geografia come in morale, capire il mondo senza uscire di casa propria. (Voltaire)

Crociera Harbor Lights New York

DSC_0506
Crociera indimenticabile fatta con Circle Line Cruise Pier 83.
Premessa:
Nei miei primi 2 giorni a New York il meteo non fu certo clemente… cielo grigio e umido il primo e pioggia il secondo , ma non tutta la giornata!
Quando mi svegliai la mattina del 13/08 e vidi la pioggia, un grande senso di sconforto ed impotenza mi pervase, non sapevo cosa fare nella grande mela con la pioggia.
Decisi quindi di investire il tempo dentro al bellissimo museo di storia naturale nell’attesa che là fuori migliorasse.
E fù così, verso le ore 16 ero nella stanza dei dinosauri e un raggio di sole illuminò il pavimento; le nuvole si stavano diradando e sopra di queste un bellissimo cielo cobalto brillava e mi chiamava fuori.
Trovo che il mondo con il sole che arriva dopo un temporale, sia bellissimo sempre!
Ci precipitammo in taxi al Pier 83 per fare la crociera offerta nel carnet City Pass NY, ma quando arrivammo scoprimmo che era partita da poco e così ripiegammo su quella del tramonto; ripiegammo si fa per dire in quanto fu una scelta davvero ottima e che consiglio vivamente a tutti.
La zona dei Pier è magnificamente calma e piacevole, adatta a passeggiate e momenti di relax lungo il fiume.
Il tempo vola e si fanno le 19, saliamo sul battello ed inizia la nostra romantica gita sull’acqua.
La guida era molto simpatica, ma personalmente ho faticato molto ad ascoltarla in quanto distratta dai meravigliosi scorci offerti da Manhattan.
La crociera inizia costeggiando MidTown e per molti minuti L’Empire State Building ed il Crysler ti seguono quando poi improvvisamente lasciano spazio a Downtown; groviglio di palazzi antichi e moderni affacciati su Battery Park.
Da una parte costruzioni che sfidano l’altezza e dall’altra la Statua della Libertà e tu non sai dove guardare, da che lato del battello correre, come fare la foto e come goderti al 100% questi attimi unici.
La grande mela sembra da qui silenziosa, quasi finta; è la magia dell’acqua e delle luci del tramonto.
Le luci iniziano ad accendersi nelle finestre dei palazzi a specchio, il sole cala e tutto si tinge di blu, sembra quassi di osservare un albero di natale blu ed argento accendersi.
Il battello si spinge oltre il ponte di Brooklyn e tornando indietro passerete sotto Lady Liberty con la corona illuminata; l’Isola di Staten Island vista da vuota è davvero affascinante. Altrettanto affascinante oppure sconvolgente (decidete voi) è un battello di 150 persone che ammutolisce a vedere  questo spettacolo di luci.
Potevamo sentire distintamente le piccole onde del fiume sbattere contro al battello.
Un’atmosfera magica dove tutti eravamo incantati a bocca aperta con gli occhi che si muovevano in fretta cercando di memorizzare ogni millimetro davanti a noi.
Anche ora che lo sto scrivendo sento la stessa sensazione; quelle farfalle nello stomaco, sento la brezza sulle mie braccia, sento l’odore di nafta del battello e vedo tante luci in lontananza, luci dei palazzi, delle strade lunghe che tagliano l’isola da un lato all’altro.
Un consiglio: non investite troppo tempo nello scattare fotografie che con molta probabilità saranno buie e mosse.
Non tenete l’occhio nell’obiettivo troppo a lungo, godetevi questo regalo che vi fate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 novembre 2014 da in Viaggi America.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: